Sito one page: la soluzione giusta per te?

da Apr 20, 2022Siti web

Partiamo dalle basi: cos’è un “sito one page”? Come dice la traduzione letterale del nome, è un sito monopagina. Questo vuole dire che, anche se è presente un classico menu, le voci linkate (chi sono, contatti, ecc.) non riportano a pagine diverse del sito, ma semplicemente a sezioni, paragrafi, della stessa pagina.

Perché scegliere un sito one page

Un sito one page può essere una soluzione perfetta in certi momenti della propria attività. Per un periodo abbastanza lungo lo è stata anche per me.

Qui è dove parlo della mia vita

Sebbene la mia partita iva compia quest’anno la veneranda età di 11 anni, il progetto Mangrovio ha iniziato a prendere forma solo nella seconda metà del 2018. Prima di questa data mi occupavo già di web design e assistenza virtuale, ma come “secondo lavoro”, incastrandolo sempre tra ore fisse di project management per le traduzioni. Insomma, a un certo punto ho capito che il settore delle traduzioni non era più per me, e ho seguito l’evoluzione dei miei interessi, iniziando a lavorare sia sulla mia identità che sulla mia formazione.

All’inizio del 2019 stavo già lavorando grazie ad alcuni contatti che sapevano che avevo cambiato ambito, ma non stavo ancora cercando attivamente clienti, soprattutto perché non avevo un sito web con cui presentarmi come desideravo. A marzo poi ho avuto l’occasione di partecipare all’open day della rete al femminile a Bologna1 e mi son detta basta, questa è la deadline, sito online entro l’evento.

Così mi sono creata un sito one page. Ero all’inizio della mia nuova avventura lavorativa, non avevo un gran portfolio da mostrare, i pacchetti dei miei servizi non erano ancora ben definiti, non avevo contenuti da presentare. Avevo solo bisogno di esserci, per dire a me stessa e ai miei potenziali contatti che sì, stavo facendo sul serio.

Ho condensato in poche sezioni chi ero, quale fossero la mia filosofia ed etica del lavoro, da quali esperienze lavorative venivo. C’era una mia foto scattata con la modalità ritratto del mio cellulare, i miei colori, i miei contatti. C’era tutto quello che mi serviva in quel momento.

Quel sito monopagina è rimasto così per un anno, si è trasformato in un sito completo multipagina solo con l’arrivo di Silvia un anno dopo, in piena pandemia.

I vantaggi di un sito one page

Non racconto la mia esperienza per nostalgia, ma perché sono convinta che un sito monopagina possa essere la soluzione migliore in molte situazioni, e che sia comunque uno strumento valido per trovare clienti e lavoro, proprio com’è successo a me.

In primo luogo, si tratta di un sito molto semplice, che mostra con immediatezza tutti i contenuti che si vogliono presentare (questo ha anche il vantaggio di portare un’ottima esperienza di navigazione verticale sui dispositivi mobili, che in un’era mobile first non è da sottovalutare.).

Inoltre, i siti monopagina hanno tempi e costi di realizzazione molto inferiori rispetto allo sviluppo di un sito completo, ed è quindi possibile mettere radici in rete in maniera molto più immediata.

Gli svantaggi di un sito one page

Ok, ma dove sta la fregatura? Se bastasse un sito monopagina per tutto probabilmente anche mangrovio.it lo sarebbe. È chiaro che un sito one page ha anche degli svantaggi: primo tra tutti è sicuramente l’aspetto della SEO. Su un sito di una sola pagina è praticamente impossibile costruire una strategia SEO e competere per il posizionamento su Google rispetto alle parole chiave che ti stanno a cuore.

È inoltre, per sua definizione, limitato nei contenuti. Avrai la possibilità di inserire solo un certo numero di testi o immagini e potresti quindi finire per escludere informazioni scritte o visive di cui invece potresti beneficiare.

Il sito one page è adatto alla mia attività?

Un sito multipagina con una strategia SEO alle spalle, una gerarchia di pagine, un blog con un piano editoriale potrebbe non essere la soluzione giusta per te o la tua attività, o semplicemente potrebbe non esserlo in questo momento.

È un servizio che abbiamo pensato per esempio per Le Noci Immobiliare, che aveva bisogno di presentare molto velocemente il piccolo borgo nelle campagne emiliane che avevano recentemente ristrutturato. Era importante offrire solamente una panoramica del posto e mostrare i contatti in maniera immediata.

Anche il Wunderbar  di Cavriago ha scelto questa soluzione: uno spazio online piccolo che racchiudesse la filosofia di Jasna, la proprietaria, e indicasse in maniera immediata indirizzi, contatti e orari. Jasna parla diverse lingue, così per lei abbiamo realizzato un sito one page in due lingue, con il selettore si può passare dall’italiano all’inglese senza difficoltà.

Man mano che l’attività cresce, cambia, o se in futuro avrai più tempo, più budget da dedicare al tuo sito potrai espanderlo o rivederne la struttura per sfruttare tutti i vantaggi di un sito multipagina quando sarà il momento.

Se nel frattempo pensi che un sito one page potrebbe essere la soluzione giusta per te in questo momento, o se hai qualche dubbio in merito contattaci e valuteremo insieme se può essere il giusto metodo per mettere le tue prime radici in rete.


[1] Fun fact numero 1: la foto che si vede a questo link al momento della pubblicazione del post è proprio l’open day a cui ho partecipato. Due delle persone in foto sono poi diventate apprezzatissime clienti a breve distanza da questa giornata. Fun fact numero 2: io e Silvia abbiamo partecipato a questo evento insieme, anche se lei lavorava ancora in agenzia e avrebbe iniziato a mettere radici in Mangrovio quasi un anno dopo.

Foto copertina Markus Spiske su Unsplash

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sei qui: Mangrovio 9 Siti web 9 Sito one page: la soluzione giusta per te?

Siamo Jessica, Silvia e Valeria e aiutiamo piccole e medie realtà a rendersi visibili e riconoscibili in rete e a comunicare nel migliore dei modi.

Per questo ci piace dire che piantiamo e curiamo le tue radici in rete.

Pin It on Pinterest